Americansforastrongdefense

Market Wrap: Bitcoin Holding a $18K; Active Ethereum raggiunge il 140% nel 2020

Bitcoin sta lottando per guadagnare, dato che un previsto fine settimana a basso volume potrebbe spingere il prezzo ancora più in basso. Nel frattempo, il numero crescente di indirizzi attivi dell’Ethereum quest’anno è una testimonianza della crescita del network.

Bitcoin (BTC) ha scambiato circa 18.019 dollari alle 21:00 UTC (4 p.m. ET). Uno slittamento del 2% rispetto alle 24 ore precedenti.
L’intervallo di 24 ore di Bitcoin: $17.593-$18.404 (CoinDesk 20)
BTC leggermente al di sopra della sua media mobile di 10 ore ma al di sotto delle 50 ore sul grafico orario, un segnale laterale per i tecnici del mercato.

Il prezzo del bitcoin è sceso fino a 17.593 dollari venerdì, secondo i dati di CoinDesk 20. Il prezzo ha recuperato un po’, oscillando intorno ai 18.000 dollari, ed era a 17.962 dollari al momento della stampa.

Per saperne di più: Le balene bitcoin comprano basso, vendono alto; gli investitori al dettaglio inseguono i raduni: Dati

Iscrivendoti, riceverai delle e-mail sui prodotti CoinDesk e accetti i nostri termini e condizioni e la nostra politica sulla privacy.
“BTC sembra aver perso slancio”, ha detto Misha Alefirenko, co-fondatore di VelvetFormula, un fornitore di liquidità digitale. “Se gli acquirenti non interverranno presto, potremmo vedere un test della gamma di 16.400-16.900 dollari durante il fine settimana”.

Il venerdì si prospetta come un giorno migliore in termini di volume, con un totale di oltre 1 miliardo di dollari per le otto borse principali tracciate dal CoinDesk 20 al momento della stampa. La cifra di giovedì era di 965 milioni di dollari. Tuttavia, i fine settimana hanno quasi sempre un volume inferiore, come la media giornaliera dello scorso fine settimana di 578 milioni di dollari, secondo i dati di CoinDesk 20.

“È un mercato abbastanza equilibrato al momento, con i nuovi afflussi di denaro istituzionale che si sono incontrati con le prese di profitto di alcuni grandi operatori esistenti e con l’aumento delle coperture dei minatori”, ha osservato Jean-Marc Bonnefous, partner della società d’investimento Tellurian Capital.

Per saperne di più: L’offerta Bitcoin-Driven di MicroStrategy ha raggiunto i 650 milioni di dollari

Anche il mercato dei derivati è un fattore, secondo Bonnefous. “C’è una grande concentrazione intorno allo sciopero di 16.000 dollari per le opzioni BTC che scadono il 25 dicembre, che agisce come un obiettivo polarizzante a breve termine”, ha detto. Lo strike da 16.000 dollari è il terzo punto di strike più popolare nel mercato delle opzioni bitcoin, sulla base dei dati dell’aggregatore Skew.

“Stiamo vedendo ora aziende pubbliche come MicroStrategy usare la leva finanziaria per acquisire una posizione più ampia in bitcoin”, ha detto Michael Gord, amministratore delegato di quant crypto firm Global Digital Assets.

La stagnazione di dicembre potrebbe continuare, ma molti analisti hanno ipotizzato il potenziale di bitcoin nel 2021. “L’anno prossimo, con la riapertura dei bilanci annuali, mi aspetto un’enorme impennata della domanda da parte delle imprese e degli investitori istituzionali”, ha detto Gord di Global Digital Asset.

“Le questioni macro e, in particolare, i rischi che circondano Brexit possono far tremare i mercati azionari e portare a un potenziale rafforzamento del dollaro”, ha detto Denis Vinokourov, responsabile della ricerca per il brokeraggio crittografico Bequant. I mercati azionari sono in ribasso a livello globale venerdì a causa di una certa incertezza macroeconomica.

Il Nikkei 225 dell’Asia ha chiuso in rosso dello 0,40%, con un calo delle perdite nel SoftBank Group, che venerdì è sceso del 4,7% in Giappone.
Il FTSE 100 in Europa ha chiuso la giornata con uno slittamento dello 0,80%, mentre le negoziazioni di Brexit si sono concluse in una scadenza importante, lasciando agli investitori la possibilità di vendere sull’incertezza.
L’S&P 500 negli Stati Uniti è sceso dello 0,13%, in quanto gli investitori rimangono incerti sul potenziale di stimolo governativo per contribuire al rilancio dell’economia.

“Ma dato il bitcoin e i più ampi asset digitali di quest’anno sulla scia della pandemia di COVID-19 e delle elezioni negli Stati Uniti, ci si aspetta che il bitcoin mostri una resistenza simile”, ha aggiunto Vinokourov.

L’Ethereum attivo affronta la tendenza al rialzo nel 2020
L’etere (ETH), la seconda valuta più grande per capitalizzazione di mercato, è scesa venerdì, scambiando circa 548 dollari e scivolando del 3,1% in 24 ore a partire dalle 21:00 UTC (4:00 p.m. ET).

Il numero di indirizzi attivi sulla rete dell’Ethereum è salito a 379.249 al 10 dicembre, da 158.039 al 1° gennaio, con un aumento del 140%.

Vinokourov di Bequant ha comunicato a CoinDesk questi dati, oltre alle metriche che mostrano il movimento degli utenti dell’Ethereum dagli scambi centralizzati (CeFi) agli scambi decentralizzati (DeFi), rappresentano un’enorme opportunità di liquidità per le economie gettonate all’interno di quell’ecosistema.

Comments are closed.